Consigli e trucchetti - LE RICETTE DI ERICA

Vicenza (VI)
www.lericettedierica.it
Ricette
Logo ufficiale
Vai ai contenuti

Vere utilità del forno a microonde

LE RICETTE DI ERICA
Pubblicato da in Consigli e trucchi · 14 Gennaio 2020
Vere utilità del il forno a microonde
Il forno a microonde, si sa, è amato da tanti e odiato da tanti altri. È vero che bisogna saperlo usare per non correre il rischio di rovinare contenitore e pietanze, ma se si osservano alcune semplici regole può rivelarsi un grande aiuto in cucina.
Forno a microonde: 10 utilizzi furbissimi
Una volta stabilito che non tutti i materiali sono adatti al microonde e che dovete necessariamente utilizzare contenitori idonei, ecco 10 utili cose che potrebbero rendervi il microonde indispensabile e irrinunciabile. Con il microonde a potenza medio-alta (circa 700-800 W) potete:
1. Sterilizzare vasetti, biberon, tettarelle, ma anche taglieri in plastica o spugne. Per i contenitori (vasetti e biberon) basterà riempirli con 1 o 2 dita d’acqua e azionare il fornetto dai 30 ai 60 secondi (l’acqua deve raggiungere il bollore) a 800-900W. Immergete ciucci e tettarelle in poche dita di acqua (in modo che siano coperti) in un contenitore alto e scaldate a 800 W per 2-3 minuti. Per sterilizzare le spugnette, bagnatele con acqua e aceto o acqua e limone e scaldatele a 800 W per circa 3-5 minuti. Per quanto riguarda i taglieri, lavateli bene, strofinate la superficie con del limone, mettete in microonde e azionate per circa 1 minuto.
2. Essiccare erbe e aromi. Poggiate gli odori puliti sul piatto e azionate il microonde per circa 30 secondi (fino a 1-2 minuti per le erbe con foglie più spesse). Analogamente potrete anche tostare la frutta secca in 2-3 minuti, girando ogni tanto.
3. Cucinare ortaggi. Lavate gli ortaggi, bucherellateli (se si tratta di patate, melanzane o simili) e cuocete in microonde per 4-8 minuti (a seconda della pezzatura) a 800 W, girando a metà cottura. Se state cuocendo i peperoni, una volta cotti lasciateli riposare per 10-15 minuti nel microonde chiuso: li spellerete in un attimo!
4. Togliere l’umidità da sale e zucchero. Per eliminare i grumi dovuti all’umido, coprite il contenitore con un panno umido e scaldatelo per 20 secondi a 800 W: i grumi scompariranno come per magia!
5. Sciogliere burro o cioccolato evitando il bagnomaria. Vi basterà mettere il burro o il cioccolato a pezzetti in una ciotola e azionare il microonde a 800 W a più riprese da 15-30 secondi l’una, controllando e mescolando in ogni pausa: in meno di 1 minuto saranno perfettamente sciolti. Con questa stessa tecnica potete anche ammorbidire lo zucchero di canna o sciogliere miele o creme spalmabili solidificate.
6. Pelare aglio e cipolla. Riscaldate a 600-700 W l’aglio per 15-20 secondi o la cipolla tagliata a metà per 30 secondi: pelerete entrambi in un battibaleno e taglierete la cipolla senza lacrime! Provate anche con i pomodori: riscaldateli per 30 secondi a 700 W, aspettate che si intiepidiscano e pelateli senza difficoltà. Potete usare la stessa tecnica anche con altri ortaggi, come la zucca: per rimuovere più facilmente la scorza esterna, scaldatela per 2-3 minuti a 300 W.
7. Fare la schiuma di latte. Riempite di latte un contenitore a chiusura ermetica fino a 1/3 dell’altezza, chiudete e shackerate energicamente per 40-60 secondi, quindi togliete il coperchio e riscaldate a 800 W per circa 30-50 secondi: il latte si scalderà e la schiuma si addenserà.
8. Preparare i legumi senza ammollo con 1 ora di preavviso. Per cucinare i legumi secchi come ceci e fagioli, che normalmente necessitano di circa 12-24 ore di ammollo prima di poter essere preparati, metteteli a bagno con un pizzico di bicarbonato (3 tazze di acqua per ogni tazza di legumi), azionate il microonde a 800 W per 10-15 minuti (l’acqua deve raggiungere il bollore) e lasciate riposare per 40-50 minuti col coperchio chiuso, quindi scolateli, sciacquateli e procedete alla normale cottura.
9. Ottenere più succo da agrumi e frutta in genere. Scaldate arance o limoni che sembrano poco succosi, o semplicemente la frutta presa dal frigo, in microonde a 700 W per 10-15 secondi, quindi procedete con la spremuta.
10. Dare nuova vita agli alimenti. Ad esempio, avvolgete il pane secco in un panno umido e scaldatelo per 10-20 secondi (o più, se necessario) a 800 W, o le patatine in un canovaccio e cuocetele per pochi secondi: il primo assorbirà l’umidità del panno e si ammorbidirà, le seconde perderanno l’umido e torneranno croccanti.



Nessun commento

Copyright © 2020 LE RICETTE DI ERICA - 36100 Vicenza (VI)
Riproduzione e copia anche parziale vitatata @Le ricette di Erica
Torna ai contenuti