Consigli e trucchetti - LE RICETTE DI ERICA

Vicenza (VI)
www.lericettedierica.it
Ricette
Logo ufficiale
Vai ai contenuti

Rendere la carne tenera

LE RICETTE DI ERICA
Pubblicato da in Consigli e trucchi · 14 Gennaio 2020
Rendere la carne tenera
La carne è tenera in due semplici mosse
Il primo trucco da seguire è semplice e si articola in tre fasi. Quando ci rendiamo conto di aver acquistato il pezzo di carne sbagliato è possibile recuperare ammorbidendo la carne grazie al bicarbonato.
Una soluzione che, a differenza di quanto accade con il ricorso all’aceto, non incide sul sapore della carne, con risultati davvero ottimi. Come fare? A un terzo della cottura della carne, qualunque sia la vostra ricetta, aggiungete un po’ di bicarbonato, basta aggiungere un cucchiaino abbondante ogni mezzo chilo di carne.
E’ possibile che il sugo schizzi un po’ perché il bicarbonato reagisce con gli altri componenti andando a formare delle bolle.
In alternativa è possibile ammorbidire il taglio grazie alla marinatura. Di cosa stiamo parlando? Della possibilità di tenere a bagno la carne in una soluzione preparata proprio con l’obiettivo di rendere la più soffice e tenera.
Gli ingredienti possono essere diversi, potete utilizzare ingredienti semplici, di solito presenti nelle dispense: aceto di vino bianco o limone. Lasciate il tutto a bagno per una notte intera e il giorno dopo procedete con la realizzazione del vostro piatto. In questo caso, però, l’unica cosa da tener presente è che l’aceto che il limone tendono a trasformare il parte il sapore della carne, è bene che la ricetta tenga conto di questo aspetto.
Una bistecca tenera
La prima cosa a cui fare attenzione è il taglio: più spesso è, meglio è.
Perché lo spessore permetterà alla carne di creare durante la cottura una crosticina esterna, quasi subito, capace di preservare la cottura interna.
Lo spessore della carne migliore è compreso tra i quattro e i sette centimetri. Niente paura, sarà la cottura stessa a ridurre lo spessore della carne. Per liberare il nostro pezzo di carne dall’umidità passiamolo nel sale, un piccolo trucco che ci aiuterà a ottenere un risultato conclusivo davvero perfetto. Quanto tempo bisogna aspettare dopo questo impacco nel sale? Almeno una mezz’ora.
Prima, infatti, si corre il rischio di cuocere la carne con l’eccesso di acqua che il sale ci sta aiutando a tirar via.
Dopo trenta minuti, invece, l’acqua – o meglio l’umidità trasformata in acqua – in parte rientra nelle fibre della carne, rendendola più morbida e tenera.
Carne in padella, qualche idea per renderla più morbida
Anche per la cottura in padella l’importante è non lasciar scappar via tutto il succo della carne.
L’importante è bagnare di continuo la carne in cottura, che si tratti di acqua, vino o brodo: l’importante è non lasciare mai all’asciutto la nostra carne durante la cottura in padella.
Lasciatela rosolare con uno scalogno tritato e dell’olio, poi fatela insaporire prima in un verso e poi nell’altro.
Arricchite la cottura con degli aromi: potete scegliere tra rosmarino, salvia o chiodi di garofano.
In questo caso il vero, unico limite è quello imposto dal vostro gusto.
In ogni caso, quando si cucina la carne è bene ricordare di farlo sempre a fiamma bassa per evitare che bruci.
Batterla prima della cottura, avvolta in della pellicola, aiuta a renderla più morbida e gustosa, lo stesso vale per un trucco di cui già abbiamo parlato: avvolgere la carne in uno strato abbondante di sale doppio.
Fatta eccezione per la bistecca, è preferibile utilizzare tagli di carne sottili per preservarne la morbidezza.
In ogni caso è un intervento che potete effettuare anche a casa, intervenendo con un coltello particolarmente affilato.
Idea dalla China
E’ una tecnica di cottura che viene utilizzata prima della frittura. Ottima, quindi, quando ci prepariamo a cuocere le cotolette.
La carne va marinata facendo ricorso a una miscela semplice da preparare ma ricca di ingredienti.
Albume, amido di mais e vino di riso.
Una volta marinata la carne in questo composto, poi, va rapidamente sbollentata in olio o acqua.
A questo punto è pronta e perfetta per essere fritta per immersione.



Nessun commento

Copyright © 2020 LE RICETTE DI ERICA - 36100 Vicenza (VI)
Riproduzione e copia anche parziale vitatata @Le ricette di Erica
Torna ai contenuti